Il tuo browser non supporta il tag embed per questo motivo non senti alcuna musica
Attuale stemma di Banzi: un castello (Il Camino) e Madonna con Bambino sormontati dalla corona   Piazza Gianturco in notturno 
  Antico stemma di Banzi: uno scudo ed una spada sormontati dalla corona
Banzi, paese della "Fons Bandusiae" di Quinto Orazio Flacco e "CittÓ culla del Diritto"
Raccolta fotografica: Vedute di Banzi

Home page

Bibliografia

Storia

Fotografie

Piatti tipici

Tradizioni

Vocabolario banzese

L'Autore

Links

Guestbook

Contatti



Racconti di papÓ

In queste pagine propongo una carrellata di fotografie riguardanti Banzi: dalla Chiesa di Santa Maria di Banzi alla festa patronale di San Vito Martire, al Corteo storico del 18 agosto per ricordare la venuta del Papa Urbano II, agli scavi archeologici ed alla stessa cittadina di Banzi per quel che era prima e dopo il terremoto del 1980.
Dal men¨ a destra potrete navigare nelle varie sezioni della raccolta; passando il mouse sulle immagini potrete invece leggerne la descrizione.

Stemma di Banzi posto all'ingresso del municipio  Lapide marmorea sulla facciata della Chiesa  Vergine con Bambino sulla facciata della Chiesa  Entrata in Chiesa dalla Porta Santa  Croce in pietra sulle scale del Purgatorio  Iscrizione alla base della Croce  Ingresso all'Abbazia di Santa Maria (foto antecedente il terremoto del 1980).

Ingresso all'Abbazia di Santa Maria (dopo restauro).  Ingresso all'Abbazia (restaurato dopo il terremoto del 1980).  Finestra bifora de "Il camino" (interno).  Stessa finestra vista dal corso Vittorio Emanuele (restaurata).  Nicchie (restaurate) all'interno di una stanza de "Il Camino".  "Cium'nera", antico camino nel Palazzo Badiale ("Il Camino").  Particolare di una scala esterna in vicolo Supportico

Case del vicolo Supportico (prima del terremoto 1980).  Accesso particolare al vicolo Supportico (prima del terremoto).  Accesso al vicolo Supportico visto dal vicolo (prima del terremoto).   Stesso accesso dopo i lavori di restauro.  Dettaglio ingresso all'Abbazia di Santa Maria (lato piazzetta bianca), prima del terremoto.  Piazza Urbano II (lato posteriore de "Il amino"), dopo il restauro.  Particolare colonna di una casa della piazzetta bianca (prima del terremoto).

La stessa colonna, dopo i restauri.  Abitazioni in vicolo Supportico (prima del terremoto).  Stesse abitazioni dopo i restauri.  Case in piazza Urbano II (prima del terremoto).  Abitazione preistorica al fiume Banzullo ("I Grutt").  Altra abitazione preistorica de "I Grutt".  La trebbiatura del granoturco.

Tetto della Chiesa con la torre campanaria  Stemma cardinalizio dei Barberini di Firenze  Palazzo Badiale, comunemente chiamato "Il Camino" visto da piazza Gianturco.  Piazza Emanuele Gianturco, la piazza principale di Banzi  Corso Vittorio Emanuele II (immagine ripresa dal lato ovest)

Corso Vittorio Emanuele II (immagine ripresa dal lato est).  Fontana di piazza Gianturco nel 1970  Fontana in piazza Gianturco nel 2002, in sostituzione di quella del 1970.  Stessa fontana con la villa comunale sullo sfondo  Le scale del Purgatorio.

Largo Urbano II dopo i restauri ex terremoto 1980  La "Rupe di Carnevale", qui nasce il fiume Banzullo. E' detta cosý perchÚ a carnevale si usava buttare gi¨ le streghe.  Quello che resta oggi della "Fons Bandusiae" di Orazio.  La fontana dei Monaci  Panorama di abitazioni scavate nelle rocce a lato del fiume Banzullo, agli inizi del '900 usate come ovili.

Un contadino fa ritorno in paese dalla campagna attaccato alla coda del suo asino stracarico di mercanzie.  Un altro contadino attraversa il paese a cavallo del proprio asino.  Panorama di Banzi negli anni '70 visto dai "Chiani Lasala"  Panorama di Banzi visto dal lato "Funtanedde"  La via che porta alle "Funtanedde

Una "Funtanedda"  La "Funtanedda Grann"  Un contadino in attesa che scende la sera  Una grotta naturale semicoperta da oggetti per impedirne la visuale  Grotte naturali a fianco della "Funtana Grann".

Altre grotte scavate nel terreno roccioso  La villa comunale  Altra immagine della villa comunaleIl monumento ai caduti delle guerre mondiali.  "Piazzetta bianca": peperoni ad essiccare al sole.

"I grutt" del Banzullo viste dalla Valle Cerasa  L'attuale "Fons Bandusiae" alla Rupe di Carnevale  Monumento alla "Fons Bandusiae"  Altra facciata del monumento alla "Fons Bandusiae"  Altro lato del monumento alla "Fons Bandusiae"

Il bosco dei "Conconi"  Panorama di Banzi nel 2005 dalla contrada Montelupino  Campo di grano e panorama da Montelupino  Campo di grano in contrada Montelupino, in lontananza si intravede il paese di Genzano di Lucania  Piazza Gianturco sino alla prima metÓ degli anni '70

Brevisima carrellata di foto riguardanti alcuni luoghi in epoca antecedente il 23 novembre 1980 (terremoto dell'Irpinia), le conseguenze riportate a causa del terremoto e dopo i lavori di restauro eseguiti successivamente.

Ingresso all'Abbazia di Santa Maria (foto antecedente il terremoto del 1980) con vicolo Supportico sullo sfondo.     Ingresso all'Abbazia (danneggiato).     Ingresso all'Abbazia (restaurato dopo il terremoto).

Vicolo Supportico (prima del terremoto 1980).     Vicolo Supportico crollato     Vicolo Supportico restaurato

Case in piazza Urbano II (prima del terremoto).     Case diroccate     Largo Urbano II dopo i restauri ex terremoto 1980

Particolare colonna di una casa della piazzetta bianca (prima del terremoto).     Colonna danneggiata     La stessa colonna, dopo i restauri.

Immagini di altri danni:

Altri danni in vicolo Supportico     Casa crollata in vicolo Supportico     Tetti crollati visti da vicolo Supportico


Immagini della Chiesa di Santa Maria
Chiesa

Fotografie del paese
Paese

Banzi di notte
Banzi di notte

Vecchie cartoline di Banzi
Vecchie cartoline

Processione di San Vito Martire
Festa S. Vito

Fotografie del Corteo storico
Corteo storico

Fotografie degli scavi archeologici
Scavi archeologici
Chiesa S. Isidoro
Chiesa di Sant'Isidoro
ę ę ę Copyright 2002-2014 Antonio Sapio  Riproduzione, anche parziale, vietata senza il consenso scritto del webmaster. Ai sensi della Legge 7/03/2001 n. 62 si dichiara che questo sito non rientra nella categoria d' "informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari.